Sentieri Beato Frassati - CAI NUORO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sentieri Beato Frassati

EVENTI
I Sentieri Frassati
Il Sentiero Frassati della Sardegna si presenta come un “sentiero stellare”, in quanto composto da quattro itinerari che muovendo dai versanti dei Comuni del Gennargentu: Arzana, Desulo, Fonni e Villagrande Strisaili, convergono e raggiungono Punta Lamarmora (1834 m), tetto della Sardegna.
L’intitolazione a Pier Giorgio Frassati di questi quattro percorsi convergenti – ispirata e fortemente caldeggiata dall’Azione Cattolica diocesana di Nuoro, in ciò sospinta dalla grande determinazione della Dott.ssa Anna Cicalò – andrà a coincidere con il 10° compleanno della manifestazione escursionistica “La montagna che unisce”, proposta dalla Sezione CAI di Nuoro nel 2002, Anno Internazionale della Montagna, e vissuta quale
«simbolo di unione e di amicizia non solo fra le popolazioni e i rappresentanti istituzionali dei Comuni i cui territori comprendono le parti sommitali della montagna più alta dell’Isola, ma anche fra gli escursionisti che nelle precedenti edizioni hanno condiviso gli ideali e le motivazioni degli organizzatori, favorendone la conoscenza e la valorizzazione.»
L’inaugurazione del Sentiero Frassati della Sardegna vedrà – nella mattina del prossimo 8 maggio – quattro distinte comitive di camminatori muoversi dai versanti di Arzana, Desulo, Fonni e Villagrande Strisaili con l’intento di convergere e raggiungere simultaneamente – circa alle ore dodici – la vetta più alta del Gennargentu, lungo i quattro diversi itinerari dedicati al Beato Frassati.
Il Sindaco e un giovane dell’Azione Cattolica di ciascun Comune provvederà – nel versante di competenza – con simbolica e semplice cerimonia, al taglio del nastro tricolore che darà inizio all’escursione; non appena le quattro comitive avranno raggiunto Punta Lamarmora, una delegazione unitaria composta da un rappresentante dei familiari del Beato Frassati, dell’Azione Cattolica Italiana, del Club Alpino Italiano e, se presenti, dell’Ente Regione (al massimo livello istituzionale possibile), provvederà a tagliare il nastro di vetta a cui, dopo un breve saluto delle autorità presenti, seguirà la Santa Messa e successivamente la benedizione del “sentiero stellare”.
Nel documento allegato sono riportate in dettaglio le schede relative ad ogni singolo Comune indicanti una serie di informazioni utili sia per quanto riguarda la logistica – ossia: dove dormire e mangiare – che per avere un’idea, la più realistica possibile, del tipo di escursione che si intende scegliere.
Scarica il documento descrittivo e la cartina con tutti i dettagli 
in formato PDF.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu