Seminario CAI-FORESTAS - CAI NUORO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Seminario CAI-FORESTAS

EVENTI

30 anni di Selvaggio BLU


Cari socie e soci, la sensibilità e la disponibilità del Comune di Baunei, con il sindaco Salvatore Corrias, creano le condizioni per questo evento del 12 Ottobre  a Santa Maria Navarrese, suggestiva e unica cornice di storia e di bellezza. Se n’era accorta anche la principessa di Navarra qualche secolo fa. 30 anni di Selvaggio Blu, da quando Peppino Cicalò, nella storia del Cai Sardegna, e Mario Verin hanno posato i propri scarponi e i primi passi sui tornanti verso UsPiggius, su pietraie di caprai e carbonai. Consapevoli di ridisegnare un pezzo di storia  che l’oblio forse stava inghiottendo. Il nome ? Come è nato ? lo diranno loro negli interventi. Ma dietro non poteva che esserci la dolce sensibilità di una donna. Come CAI abbiamo voluto l’evento insieme al Sindaco che ha tutta la nostra gratitudine e il nostro apprezzamento. Selvaggio Blu è una realtà mondiale dell’escursionismo. Questo oggi ci basta. Parteciperemo con i nostri interventi, con la passione dei ragazzi Cai, con la vostra presenza. Il pomeriggio del 12 ottobre, cari soci e socie, organizziamoci e andiamoci tutti. Santa Maria Navarrese, Baunei, 30 anni di Selvaggio Blu, valgono la fatica di un viaggio.
Grazie, a presto
Matteo Marteddu

















INFORMAZIONI SULLA SEDE CAI

Cari colleghi del CdSe cari socie e soci,  come sapete il locale, o meglio lo stanzone che ci ospita in via Campania 22 è di proprietà di AREA, già IACP. Viste le condizioni igienico ambientali e della tollerabilità, al limite della sopravvivenza, in cui dobbiamo ormai quotidianamente operare, con la strumentazione informatica, il sito e faldoni vari, ho presentato all’azienda AREA la lettera richiesta che potete leggere sotto.  Il 2 ottobre l’ho fatta protocollare negli uffici, il 3 ho incontrato il geometra Antonio Azzaro, responsabile delle manutenzioni stabiliAREA e il direttore generale ing… non ricordo nome e cognome, il 4 il geometra Azzaro ha provveduto al sopralluogo, alla visione tecnica della nostra sede e ad organizzare una rapida azione di intervento manutentivo. Non appena reperiranno le risorse si procederà con i lavori. Naturalmente noi lì ci sentiamo sempre provvisori e con la valigia in mano, in attesa dello “Spazio Montagna” all’interno della ex- Artiglieria o di altri spazi che andiamo inseguendo. Via Campania 22,  ha un valore storico e simbolico, ma non risponde ai nostri tempi, alla capacità operativa del CAI e dei suoi soci. In ogni caso mi pace informare che la sede, oltre al venerdì sera, è aperta ogni martedì dalle ore 17 e oltre, con impegno nostro o di collaboratori del direttivo. Cordialità, Matteo.
Ottobre 18

Spettabile agenzia AREA
Sede  NUORO

Il sottoscritto Matteo Marteddu, residente in Nuoro via Renzo Laconi 42, presidente del Club Alpino Italiano, sezione di Nuoro, comprendente l’Ogliastra e la provincia di Oristano,  PREMESSO Che :
la sezione di Nuoro ha attualmente 390 soci iscritti nella piattaforma CAI Centrale,  partecipanti alle escursioni e a tutte le attività annualmente programmate;
la sezione comprende due gruppi specialistici, escursionismo e alpinismo, con soci che hanno frequentato corsi dedicati, finalizzati alla pratica dell’escursionismo e della montagna;
che il CAI ha come organi di governo: il Consiglio direttivo, il Presidente e il tesoriere eletti nell’assemblea;
che la legge regionale del Luglio 2017, recanti norme sul turismo, ha istituito la RES (Rete escursionistica sarda), la quale nel regolamento di attuazione, in fase di imminente approvazione dalla Giunta regionale e dalla commissione consiliare competente, prescrive la partecipazione del CAI in tutte le fasi di programmazione e gestione della rete dei sentieri;
che sono in fase di completamento, con partecipazione dell’agenzia Forestas e del CAI,  i progetti denominati “ Su Sercone”, interessanti il Supramonte di Orgosolo, Oliena, Dorgali, Urzulei;
che il CAI Nuoro ha un programma annuale di 25 eventi escursionistici, compresa l‘educazione alla salute, la scoperta e la tutela di nuovi percorsi;
che il CAI Nuoro, dalla sua costituzione, 1985 ,ha sede in una stanza , a pian terreno, in via Campania 22 Nuoro, di proprietà di AREA;
che lo stabile oltre ad essere ovviamente insufficiente, si presenta con tutti i marcati segni del tempo e con palesi elementi di pericolo per la stessa incolumità dei frequentanti: in particolare, ingresso con muri perimetrali a calcinacci cadenti, serranda consumata dalla ruggine che avanza, muri interni scrostati, pezzi di intonaco che si abbattono su mobili e persone, umidità diffusa che regna sovrana.
Ciò premesso, vista la gravità della situazione, in considerazione che il CAI ha costantemente negli anni corrisposto agli obblighi del contratto di locazione, il Sottoscritto in qualità di rappresentante legale, CHIEDE che AREA esegua nei tempi più stretti un adeguato sopralluogo per poi poter procedere, sempre come Agenzia, alla rimessa del locale nelle condizioni più adeguate possibili al fine dell’esercizio delle attività istituzionali del sodalizio nuorese.
Ringrazia
Matteo Marteddu
Presidente CAI  Nuoro   02  Ottobre 2018

















 
Torna ai contenuti | Torna al menu